Ultima modifica: 14 settembre 2017
Liceo Statale "A. Serpieri" > News > Comunicato N. 10 – Modalità di svolgimento delle attività didattiche e orario delle lezioni. Regole e avvertenze. Comunicazione alla scuola dell’indirizzo e-mail

Comunicato N. 10 – Modalità di svolgimento delle attività didattiche e orario delle lezioni. Regole e avvertenze. Comunicazione alla scuola dell’indirizzo e-mail

COMUNICATO N. 10

Rimini, 14 settembre 2017

AI   GENITORI E AGLI STUDENTI DEL LICEO “A.SERPIERI”

e, p.c., ai docenti e al personale ATA

 

OGGETTO: Modalità di svolgimento delle attività didattiche e orario delle lezioni. Regole e avvertenze. Comunicazione alla scuola dell’indirizzo e-mail.

Si comunica che, appena entrerà in vigore, l’orario delle lezioni seguirà la seguente scansione:

1a 7:55   –   8:55
2a 8:55   –   9:55
3a 9:55   – 10:45
Intervallo 10:45 –   11:00 con vigilanza a carico del docente in orario alla terza ora fino alle 10:55 e del docente in orario alla quarta ora dalle 10:55
4a 11:00   – 11:55
5a 11:55   – 12:55
6a 12:55   – 13:55
7a LICEO SPORTIVO, nelle giornate previste in orario: 13:55 – 14:55

L’orario interno di ciascuna classe sarà dettato direttamente alla classe, e sarà comunque reso disponibile sul sito del Liceo.

Assenze, ritardi, uscite anticipate degli studenti

 Si evidenzia che:

  • E’ ammesso l’uso del libretto delle giustificazioni dell’anno precedente(classi 2e – 3e – 4e e 5e). Chi lo avesse smarrito o esaurito dovrà comunicarlo all’ufficio alunni.
  • La giustificazione di assenze/ritardi e il rilascio dei permessi di uscita anticipata dovranno essere effettuati tramite il libretto in dotazione di ciascuno studente.
  • Lo studente assente dalle lezioni non potrà essere riammesso a scuola senza la giustificazione di un genitore (o di chi ne fa le veci); NON è invece più necessario produrre il certificato medico per la riammissione a scuola dopo 5 giorni di assenza. Tuttavia si consiglia a quanti siano a rischio di superamento del limite annuo di assenze (25% del totale delle lezioni) di fornire comunque tale giustificazione in segreteria.
  • La firma del genitore dovrà essere conforme a quella nota alla scuola.
  • TUTTE le richieste di permessi ( entrata posticipata – uscita anticipata) saranno gestite e giustificate direttamente dal docente della classe, ma l’uscita degli alunni minorenni sarà permessa solo in presenza di un genitore o di un adulto con delega (comunicazione firmata di un genitore e fotocopia di un documento di identità sia del genitore che del delegato).
  • Non saranno consentiti ingressi in ritardo dopo le ore 9:55.
  • Le richieste di uscita anticipata per motivi di trasporto, presentate dai genitori su apposito modulo, saranno autorizzate solo nei casi in cui non possano essere utilizzate altre linee e dopo aver compiuto le opportune verifiche sugli orari dei mezzi pubblici.

Esigenza di regolarità nella frequenza delle lezioni

La regolarità della frequenza scolastica contribuisce senza dubbio a sostenere l’apprendimento e il profitto scolastico degli studenti. La tipologia della frequenza (regolare/non regolare) costituisce peraltro un indicatore importante per la valutazione del comportamento (voto di condotta).

Il Regolamento relativo alla Valutazione degli alunni (D.P.R. n. 122/2009) prevede che “…ai fini della validità dell’anno scolastico, compreso quello relativo all’ultimo anno di corso, per procedere alla valutazione finale di ciascuno studente è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato”. Sono concesse deroghe per assenze documentate e continuative “a condizione, comunque, che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del Consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati”.

Il mancato conseguimento del limite minimo di frequenza, comprensivo delle deroghe, comporta l’esclusione dallo scrutinio finale e la non ammissione alla classe successiva o all’esame finale.

Nel calcolo delle ore di assenza saranno computati sia gli ingressi posticipati sia le uscite anticipate.

Divieto di fumo – Uso di cellulari, smartphone e tablet

Si ricorda che è vietato fumare all’interno e all’esterno dei locali scolastici.

Si ricorda inoltre che è vietato l’uso di telefoni cellulari e smartphone per tutta la durata delle lezioni. Tale divieto può essere superato solo in presenza di una specifica autorizzazione del docente in orario, e solamente per fini didattici. E’ comunque vietata la diffusione di immagini, registrazioni audio e video relative a dati personali altrui non autorizzate mediante canali internet e telefonici.

I trasgressori dei comportamenti indicati nella presente circolare saranno soggetti alle sanzioni previste dalle norme vigenti e dal Regolamento di Istituto.

Avvertenza relativa ai reati informatici e telematici

Si chiede agli studenti di prestare particolare attenzione a non incorrere nei reati connessi con l’accesso non autorizzato al sito della scuola o al registro. Pratiche apparentemente innocue come il defacing di un sito, la sottrazione di password, la cancellazione di dati sono invece reati, con conseguenze particolarmente gravi per gli autori. Il Codice Penale prevede numerose fattispecie di reato, come quelle descrittte dagli artt. 494, 635 bis, 635 ter, 635 quinquies del Codice Penale.

Biciclette, motocicli, oggetti di proprietà degli studenti

Per le biciclette e i motocicli parcheggiati negli spazi all’aperto non è possibile assicurare alcuna forma di vigilanza da parte della scuola. Pertanto tutti gli studenti sono invitati a custodire i propri mezzi di trasporto con adeguata cura e con chiusure di sicurezza.

Si raccomanda di non lasciare nei locali scolastici oggetti di proprietà personale. Particolare attenzione si dovrà avere in palestra, considerato che le palestre sono utilizzate da più scuole al mattino e da soggetti esterni in orario extrascolastico.

Il non ritrovamento di oggetti di proprietà personale non potrà comportare responsabilità da parte della scuola. Gli studenti sono pertanto invitati a non portare a scuola oggetti di valore.

Modalità d’uso scale di emergenza

Si ricorda che le scale di emergenza debbono essere usate esclusivamente per le uscite di emergenza, e non per uscite dall’edificio scolastico motivate da altre ragioni.

Comunicazione indirizzo e-mail della famiglia. Comunicazioni scuola-famiglia

Il Liceo, nell’ambito del piano di dematerializzazione richiesto alla pubblica amministrazione (riduzione del cartaceo e incremento di comunicazione con il ricorso a strumenti informatici e a internet), prevede l’uso del registro digitale (https://www.scuolawebrimini.it/ o tramite il link sul sito della scuola).

Al fine di sviluppare le comunicazioni on line e via internet tra scuola e famiglia, si chiede ai genitori di fornire un indirizzo e-mail (la comunicazione potrà essere effettuata nel corso del primo consiglio di classe in cui saranno presente i genitori). E’ inteso che l’indirizzo e-mail sarà utilizzato esclusivamente per le finalità istituzionali proprie del Liceo Serpieri.

È inteso altresì che le comunicazioni di interesse generale saranno pubblicate – come già nei precedenti anni scolastici – sul sito del Liceo (www.liceoserpieri.it); anche il registro elettronico concorre ad assicurare l’informazione tempestiva alle famiglie.

Grazie per l’attenzione e per la collaborazione.

 

Il dirigente scolastico

Francesco Tafuro

(firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi Art.3, c.2. D.lgs. 39/93)

image_pdfimage_print

Lascia un commento

 

Inserimento testo dall'immagine